Viaggio dell’Autore

Viaggio dell’Autore

Coltiva il tuo talento con dedizione

Scopri gli strumenti ed i segreti per sviluppare il tuo talento d’autore

Voglio creare un mio progetto o una mia opera, ma sento che mi manca qualcosa, in questo viaggio di formazione, verranno approfondite le conoscenze e forniti gli strumenti di ricerca interiore ed esteriore per poter realizzare una propria opera compiuta, pronta per essere donata al mondo o chi si vuole.

Tecniche per dissolvere i blocchi

Scoprire i segreti del funzionamento delle storie

Trasformarsi in un maestro dei dialoghi

Scoprire e riconoscere la propria voce interiore

In cosa consiste il percorso di coaching autorale, con percorso personalizzato?

Sono sei lezioni. All’interno di ogni lezione saranno trattate una serie di tematiche specifiche con esercizi costruite per sottotematiche. Il corso si prevede come un percorso individuale dove oltre alla singola lezione sul singolo tema si prevede una personalizzazione dell’insegnamento sulla base dei bisogni e degli obiettivi delle singole persone

Le basi: Creare il mondo

il monomito di Campbell
L’eroe dentro di noi
teorie della mente e del controllo
All’origine dell’uomo, all’origine delle storie

Lezione 1 durata 4h conoscendo il perché scopriamo come far nascere le storie

Un viaggio negli elementi narrativi che hanno caratterizzato la nostra evoluzione, indagheremo come immaginiamo noi stessi ed il mondo che ci circonda grazie all’aiuto delle neuroscienze, scopriremo perché raccontare ci è utile e  sperimenteremo anche il valore strutturale del gossip. Tramite esercizi diventeremo così abili a raccontare, che anche fare la spesa diventerà un racconto

Interno ed esterno: soggetto ed oggetto, protagonista e personaggi

Il gioco delle parti
giocare il gioco
dalla percezione al racconto alla messa in opera

Lezione 2 durata 4 h studiamo il rapporto tra autore, protagonista/i e personaggi/o e come la loro dinamica avvia e fa procedere le storie

scopriremo la differenza tra un cervello che pensa ed uno che nota, i rapporti possibili tra autore e racconto, la differenza tra soggetto ed oggetto del racconto, le domande sul mondo e le risposte di tutti i partecipanti alla messa in scena, la differenza tre descrizione ed azione nelle dinamiche di relazione. Esercizi

I traumi e il corpo come chiave gneosologica

come e cosa memorizza il nostro cervello
la mindfulness del corpo come abitudine
lo sviluppo dell’osservatore e la consapevolezza

Lezione 3 durata 4 h Alla fine del ‘900 filosofi hanno cominciato a scoprire quello che le neuroscienze avrebbero scoperto a breve, che esitiamo attraverso il corpo il quale memorizza a prescindere dal nostro ricordo consapevole. Noi siamo, mente, corpo e altro (spirito?)

Faremo un percorso teorico-pratico per comprendere più in profondità il principio delle nostre scelte ed azioni ed esserne più consapevoli, mediante l’approccio psicologico più contemporaneo al concetto di trauma: questo ci aiuterà a sviluppare quella forma di osservazione necessaria a stabilire in maniera forte il rapporto tra autore e storie e forse anche ad essere meno stressati per il risultato del nostro lavoro di scrittura

Gli archetipi come energie dell’inconscio

La tragedia greca
Gli archetipi dei racconti di fiabe
la struttura di Propp
Anatomia di una storia di Truby
Tarocchi e Jung
Gli archetipi nella società contemporanea

Lezione 4 durata 4 h È arrivato il momento di un po’ di accademia, studieremo la funzione degli archetipi nella scelta dei personaggi delle nostre storie e ci collegheremo idealmente alla grande storia del mondo.

I racconti nel tempo si sono evoluti e trasformati, ma esistono degli elementi strutturali che sono sempre presenti in forma di funzione, studieremo e faremo esercizi su queste funzioni e acquisiremo abilità su una serie di meccanismi narrativi. Esercizi

Relazioni e dialoghi come catalizzatori

Spazio e tempo nel racconto visivo e dialogico
dialoghi reali e dialoghi costruiti
la storia per eventi la storia per personaggi

Lezione 5 durata 4 h tutta una lezione dedicata ai dialoghi, come costruirli, come funzionano, come renderli realistici, sempre con un pizzico in più di neuroscienze

Come gestiamo la percezione della storia per il nostro lettore o fruitore? Lavoreremo, sulla percezione dello spazio, del tempo, su aspetti psicologici come la gestalt, sulle relazioni tra personaggi attraverso i dialoghi, equilibri e sviluppi delle storie

Presenza e assenza nell’opera finita

scrivere la nostra storia
i limiti del pudore
maschere e performance nel teatro e nella vita

Lezione 6 (ultima lezione) durata 4h In questa lezione analizzeremo, tramite esercizi e scritti noi stessi come autori, quanto siamo presenti in maniera visibile all’interno della nostra storia? e quanto vogliamo farlo sapere a chi la legge o la guarda?

si tratta di un viaggio introspettivo verso le radici profonde delle nostre storie fino a cercare di sviscerare la poetica personale che ci caratterizza, solo cominciando a trovare le motivazioni poi potremo iniziare a parlare di stile e scelte drammaturgiche

Riguardo me

l giornalismo, il teatro, la scrittura, la relazione di aiuto, la formazione. Ho avuto la fortuna di incontrare meravigliosi maestri che mi hanno trasmesso, in ogni settore, la passione e l’importanza del sapere e della sua messa in pratica

Maria Corda Costa, Umberto Eco, Tullio De Mauro, Peter Greenway, Judith Malina, Lindsay Camp, Patrizia Genovesi, Valentino von Braitenberg, con cui ho condiviso anni di formazione e lavoro.

L’incontro con mia moglie Silvia Vannozzi, Psicologa e Psicoterapeuta  di grande empatia e sensibilità, mi ha ulteriormente spinto verso il mio “Daimon”

Lo studio approfondito dell’Antropologia, della Filosofia, della Psicologia e della Narrazione, sono parte integrante della mia esistenza, fin da piccolo ed oggi più che mai, con l’obbiettivo di trasmettere strumenti pratici di formazione e crescita personale.

Testimonianze

“Non è il semplice corso di scrittura creativa, è molto di più, più intimo, più personale”

Maurizio Carli

“Avevo l’idea di scrivere un romanzo da almeno 10 anni, mi mancava qualcosa per farlo, con questo corso, l’ho trovato”

Giovanna Liberati

“Non avevo idea di tutto il percorso che sarebbe stato necessario per creare una mia opera, avevo solo un idea, adesso ho imparato a creare”

Andrea Costa

Trova la tua strada, fissa gli obiettivi e stabiliamo insieme le tappe per raggiungere il tuo progetto

Non si tratta di un semplice corso da vendere a moduli o attraverso metodologie on line, ma qualcosa di ben più complesso e personale. Sono previsti 6 incontri di 4 ore ciascuno che rappresentano il filo conduttore del percorso didattico, più tutta la parte di tuttoraggio e consulenza filosofica personalizzata in base alle esigenze ed alle necessità personali di ogni singolo partecipate. È un per-corso per chi ha già delle esperienze artistiche e di scrittura e cerca uno stimolo più profondo che gli permetta di iniziare a creare ad un nuovo livello. Per questo motivo se si è interessati è necessario prendere un primo appuntamento anche on line , se si vive fuori Roma, sede degli incontri

Non attendere ancora, cogli l’attimo e contattami ora per cominciare!

4 + 4 =

Viaggio dell’Eroe

Viaggio dell’Eroe

Seminario intensivo

– Residenziale –

Il viaggio

dell’Eroe

Esiste un racconto antico, tramandato nelle generazioni che ritroviamo nei Miti, nelle Fiabe e nelle Religioni. Noi siamo gli Eroi, Anime che hanno deciso di essere uomini e donne in questa vita per raggiungere l’espressione piena del Divino

Il viaggio dell’Eroe è conosciuto grazie agli studi antropologici di Campbell sul monomito ed il testo di Cristopher Vogler ad uso degli scrittori di narrativa e di cinema, ma si tratta solo della superficie. Il nostro percorso tiene conto di molto altro: il lavoro psicologico sugli archetipi di Jung di Carol S. Pearson, di Lacan sul desiderio, sul trauma della scuola di Janina Fischer, Van Der Kolk e Pat Ogden, quello biologico e antropologico di Gregory Bateson e la scuola di Palo alto, prendendo spunto dai riferimenti filosofici ad Hussserl, Hidegger, Merleau -Ponty fino ad arrivare ai lavori sul teatro di Moreno , Grotowski e altri, per costruire le basi di un percorso filosofico esistenziale di tipo pratico per lo sviluppo della consapevolezza e della crescita personale come esseri umani

Perchè intraprendere il viaggio ora

Questo retreat fa per te se

  • Sei un’anima inquieta in cerca di risposte
  • Vuoi sentirti in contatto quotidiano con la magia della vita

Questo reteat fa per te se

  • Hai bisogno di conoscere come agire per superare le sensazioni di sconvolgimento che spesso ti assalgono
  • Hai sempre sognato di far parte dei Cavalieri delle Tavola Rotonda o dell’equipaggio dell’Enterprise

Questo retreat fa per te se

  • Hai sempre creduto che nelle fiabe ci sia un fondo di verità
  • E’ arrivato il momento nella vita di giocare ad un livello superiore
  • Sei in un percorso di ricerca interiore e ti senti sulla soglia di scoprire qualcosa di veramente nuovo

Questo retreat fa per te se

  • Sei in un percorso di ricerca interiore e ti senti sulla soglia di scoprire qualcosa di veramente nuovo
  • Ti sarebbe piaciuto tanto far parte di una grande scuola iniziatica
  • Vuoi aumentare la tua energia vitale
  • Vuoi sentirti più gioioso e felice realizzare i tuoi obiettivi, essere l’autore della tua vita
  • Vorresti essere più coraggioso e fiducioso nella vita

Cosa Imparerai

  • A parlare con il tuo corpo e ad ascoltarlo con profondità
  • A gestire con maestria disregolazioni e sconvolgimenti emotivi quotidiani
  • A sognare, progettare e surfare nel flusso per manifestare sogni e desideri
  • A percepire l’energia di appartenenza alla tribù umana ed usarla come risorsa personale
  • A relazionarti con gli altri in maniera empatica e profonda
  • A superare i tuoi presunti limiti e comunicare con le tue parti

L’obiettivo del viaggio

Questo corso nasce da anni di studi filosofici e antropologici sui miti, le fiabe e le tecniche di narrazione associati agli studi psicologici sul trauma, lo psicodramma e le ricerche neuroscientifiche sulla percezione. Ma sopratutto dalla messa in pratica di queste conoscenze nella mia vita personale.

Ne è scaturito un corso intensivo di tre giorni che definirei di Filosofia esistenziale pratica, molto pratica.

L’obiettivo del corso è quello di iniziare un percorso ed acquisire gli strumenti per percepire come trovare il proprio posto nel mondo. Stare bene con se stessi e sentire di possedere il senso profondo della propria vita.

Si tratta di un esperienza profonda che ci permetterà di comprendere un modello di esistenza in grado di rispondere alle domande esistenziali della nostra vita e trasformare il modo di relazionarci con gli altri e con noi stessi